CONCORSO SCOLASTICO 2020

PROGETTO UN'ORA PER I DISABILI

DERBY BENEFICO GENOA/SAMPDORIA

 

CONCORSO SCOLASTICO REGIONALE EDIZIONI PRECEDENTI

 =  Prima Edizione anno 2005  =

Lo Sport unisce ed affratella. Considera quanto i ragazzi abili e meno abili si possono aiutare reciprocamente attraverso lo sport: i più abili con la loro forza, i meno abili come esempio di tenacia e forza di volontà ai limiti dell’impossibile.

 = Seconda Edizione anno 2006 =

Il diritto di non essere un campione. Lo sport non è solo fama e denaro. Sviluppa questa idea prendendo spunto dalla Carta dei Diritti del Ragazzo nello Sport, elaborata dal Panathlon International per ragazzi abili e diversamente abili. Se credi, esponi da solo o in gruppo qualche episodio esplicativo del tema proposto.

 = Terza Edizione anno 2007

 Lo sport, (al pari delle varie forme artistiche), è un elemento di integrazione fra i popoli, fra le civiltà multietniche presenti in un territorio, fra le diverse abilità: da solo o in gruppo fai le tue riflessioni.

 = Quarta Edizione anno 2008 =

Lo sport sta attraversando un momento difficile. Partendo da una esperienza di vita preferibilmente personale, riferisci uno o più episodi sportivi che ti abbiano colpito, ti abbiano fatto  capire il vero senso dello sport e della sua etica, avvalendoti anche della Carte del Fair Play del Panathlon International.

 = Quinta Edizione anno 2009 =

Gioventù.  Alcool, droga, fumo; quanto sono compatibili con lo sport e con la vita. Vedi allegata biografia del famoso calciatore George Best  e/o vicende di altri campioni incorsi nei problemi in questione. Da solo o in gruppo fai le tue considerazioni

 = Sesta Edizione anno 2010 =

Lo sport è un aiuto concreto per tutti i giovani, anche contro la disabilità:evita l’isolamento, affratella e favorisce l’integrazione anche razziale Pensando a quanto i ragazzi abili e meno abili possono aiutarsi attraverso lo sport, da solo o in gruppo

fai le tue considerazioni anche avvalendoti della carta dei diritti del ragazzo nello sport e quella del Fair Play del Panathlon International.

 =Settima edizione anno 2011 =

Lo sport migliora la vita tutti, abili e disabili. Secondo te, da solo o in gruppo, spiega come ciò può accadere e fai, se credi, riferimento a tue esperienze

personali. Ti puoi avvalere anche della carta dei diritti del ragazzo nello sport e di quella

del Fair Play del Panathlon International.

 =Ottava edizione anno 2012 =

“ Lo sport unisce diverte ed affratella. Considera quanto i ragazzi abili e meno abili si possono aiutare reciprocamente attraverso lo sport: i più abili con la loro forza, i meno abili come esempio di tenacia e volontà ai limiti dell’impossibile”.

 =Nona Edizione anno 2013

“ Abilità diverse? Lo sport vince ogni divisione. Leggi e commenta da solo o in gruppo la Carta dei Diritti nello Sport e quella del Fair Play del Panathlon International.

=Decima edizione anno 2014

Rifletti su come lo sport può aiutare e facilitare anche chi si trova in stato di disabilità a causa degli incidenti del sabato sera e in motorino e come si possa prevenirli. Vedi paralimpiadi , carta dei diritti del ragazzo nello sport e carta del Fair Play del Panathlon International.

=Undicesima edizione anno 2015 - 

Alcool droga e guida, una miscela pericolosa- vedi carta per prevenzione degli incidenti del sabato sera e in motorino del Panathlon Genova Levante e carta dei diritti del ragazzo nello sport e del Fair Play

=Dodicesima  edizione anno 2016 - 

Lo sport è un aiuto concreto per i giovani abili e disabili. Utilizzando anche le allegate carte del Panathlon, spiega se, secondo te, questa affermazione è vera e come sia importante la prevenzione degli incidenti del sabato sera e in motorino.

= Tredicesima edizione anno 2017 - =

Il diritto di non essere un campione.  Lo sport non è solo fama e denaro. Sviluppa questa idea prendendo spunto dalla Carta dei diritti del ragazzo nello sport e da quella dei doveri dei genitori nello sport elaborate dal Panathlon International per i ragazzi abili e diversamente abili, e dal Progetto “1 Ora per i disabili e di prevenzione contro gli incidenti del sabato sera e in motorino.

= Quattordicesima Edizione anno 2018- =

Lo sport è un aiuto concreto per tutti i giovani, anche contro la disabilità: evita l’isolamento, affratella e favorisce l’integrazione anche razziale Pensando a quanto i ragazzi abili e meno abili possono aiutarsi attraverso lo sport, da solo o in gruppo fai le tue considerazioni anche avvalendoti della carta dei diritti del ragazzo nello sport e quella del Fair Play del Panathlon International e del Progetto 1 Ora per i disabili e di prevenzione contro gli incidenti del sabato sera e in motorino.

 

EDIZIONE 2018/19

Bando del Concorso: . “ Lo sport unisce diverte ed affratella. Considera quanto i ragazzi abili e meno abili si possono aiutare reciprocamente attraverso lo sport: i più abili con la loro forza, i meno abili come esempio di tenacia e volontà ai limiti dell’impossibile”.

Da solo o in gruppo fai le tue considerazioni anche avvalendoti della carta dei diritti del ragazzo nello sport e quella del Fair Play del Panathlon International e del Progetto 1 Ora per i disabili e di prevenzione contro gli incidenti del sabato sera e in motorino

 

EDIZIONE 2019/2020

= Rifletti su come lo sport può aiutare e facilitare anche chi si trova in stato di disabilità a causa degli incidenti in macchina, in moto, in motorino e come si possa prevenirli. Vedi paralimpiadi, carta dei diritti del ragazzo nello sport e carta del Fair Play del Panathlon International

 

 


Disclaimer - All Rights Reserved - Powered By SEF - C. 2015 Panathlon Club Genova Levante- C.F. 95017270109